Vaccino, caos e assembramenti a Torino per la somministrazione ai docenti: la causa è stata un disguido informatico

Stampa

Disguido informatico sulla piattaforma di convocazione gestita dal Consorzio per il Sistema  Informativo – Csi Piemonte genera un sovraffollamento di persone nel centro vaccinale di via Gorizia a Torino.

A spiegarlo una nota dell’Asl Citta’ di Torino in cui si  precisa che “per le 13 erano state convocate 508 persone appartenenti  al personale scolastico e 366 per le 17, ossia il doppio rispetto a quanto previsto dalle agende”.

“Appena l’équipe vaccinale ha riscontrato l’anomalia – prosegue la nota – è stato avvisato il Csi Piemonte che ha rimodulato gli appuntamenti, alcuni rinviandoli ad orario successivo, sempre oggi, altri annullandoli, comunicando che avrebbero ricevuto un nuovo appuntamento Purtroppo – sottolinea la nota- il nuovo messaggio, inviato nel tardo pomeriggio di ieri, non è stato letto o non sono state rispettate le indicazioni da parte dei destinatari, che si sono presentati comunque presso la sede vaccinale”.

Scusandosi per il disguido, l’Asl fa sapere che “alcuni cittadini sonostati già riconvocati per la vaccinazione per il prossimo fine settimana”.

Nella sola sede di via Gorizia la programmazione è pari a 1.000 dosi di vaccino al giorno.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur