Vaccino anti Covid, il governo non legherà l’ammissione a scuola con la vaccinazione

Stampa

Rendere obbligatorio il vaccino anti Covid per l’iscrizione a scuola così come gli altri vaccini? La domanda non è così campata in aria, anzi, come segnala il Corriere della Sera, è già fonte di discussione e di polemica tra gli esperti.

La vaccinazione, al momento, non è obbligatoria nemmeno per gli adulti e dunque è molto improbabile che il governo faccia altrettanto per gli adolescenti.

Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, però reputa importante la vaccinazione per il ritorno in classe: “Vaccinare è la strada, i vaccini sono il modo in cui si mette in sicurezza non la singola persona ma la comunità”. In realtà, però, senza una vaccinazione di massa tra gli studenti non sarà facile mettere in piena sicurezza l’ambito scolastico.

Chi si occuperà della vaccinazione? Secondo le ultime indiscrezioni, l’idea del governo è che siano i pediatri o i medici di famiglia a provvedere alla somministrazione del vaccino (per adesso quello autorizzato è Pfizer-Biontech).

Stampa

Personale all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!