Vaccino anti covid docenti e Ata, ancora il 15% non ha ricevuto una dose. Figliuolo: “In tre regioni siamo sotto l’80%” I DATI

Stampa

Resta inalterato anche per questa settimana il dato sulla vaccinazione del personale scolastico, o meglio, la percentuale di docenti e Ata che non hanno ancora ricevuto una dose. 

In base a quanto di evince dal report settimanale di somministrazioni, il personale scolastico che ha ricevuto o la monodose o entrambe le dosi è pari a 1.153.573, pari a quasi il 79% dell’intero personale scolastico italiano. La percentuale di docenti e Ata che hanno ricevuto solo la prima dose è pari all’82 %.

Tuttavia, come si può vedere dal report, resta tutto invariato per quanto riguarda gli assenti: sarebbero 222.132 i lavoratori che non avrebbero ricevuto nemmeno la prima dose, pari al 15,17%.

Non vogliamo un elenco di professori non vaccinati, vogliamo solo capire quanti sono. E’ tutto nel rispetto della privacy: ad oggi l’85% degli insegnanti è vaccinato ma in 3 regioni siamo sotto l’80%“. Lo ha detto al Tg5 il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus.

Ora avremo un altro vaccino a disposizione per i giovani. Vaccinarsi è importante per ridurre la circolazione del virus ma anche per tornare a scuola in presenza, un elemento importantissimo per la vita sociale dei ragazzi“, ha detto ancora Figliuolo.

Alcuni sindacalisti hanno però fatto notare che i numeri potrebbero essere diversi rispetto a quelli del report, in quanto numerose potrebbero essere state le vaccinazioni per fascia di età e non come “personale scolastico”.

In ogni caso il Ministro ha già anticipato che la riflessione su un eventuale obbligo vaccinale, sulla scorta di quanto affermato dal premier Draghi, sarà affrontata la prossima settimana.

Obbligo vaccinale docenti e Ata, Bianchi: “Ne parleremo la prossima settimana”

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”