Vaccino anti Covid, docenti denunciano: noi residenti fuori regione non possiamo vaccinarci

WhatsApp
Telegram

“Lavoro nel Lazio, ma sono residente in Puglia, e la vaccinazione per me nel Lazio non è consentita”, denuncia una docente. “Sono supplente pendolare a Roma e non posso vaccinarmi”, scrive alla nostra redazione un altro insegnante.

La Regione Lazio vaccina solo i lavoratori che appartengono alle Asl della Regione Lazio. La Regione Campania invece, permettendo alle scuole di inserire i propri dipendenti su un’apposita piattaforma, vaccina tutti quelli che lavorano nella Regione Campania“, segnalano ancora i docenti esclusi dalla vaccinazione.

Segnalazioni sono arrivate poi al consigliere regionale della Lega in Campania Severino Nappi, che chiede al governatore della Regione Campania De Luca di intervenire. “Nessuna vaccinazione per i docenti campani che lavorano a Roma? La vicenda che riguarda all’incirca diecimila insegnanti ha dell’assurdo. ‘Non possiamo vaccinarci perché nel Lazio c’è bisogno del medico di base regionale, mentre in Campania può vaccinarsi solo il personale in servizio presso le scuole campane’, dicono gli insegnanti. Insomma, occorre uscire da questo impasse burocratico”, spiega Nappi.

E’ necessario sbloccare rapidamente questa situazione – afferma ancora Nappi – perché il destino di migliaia di insegnanti non può essere appeso all’inefficienza burocratica. Il Governatore De Luca, se non fosse a conoscenza di questo paradosso si documenti e prenda al più presto i provvedimenti necessari per garantire il diritto alla salute dei suoi insegnanti che lavorano fuori regione, che al momento sono intrappolati nelle maglie della burocrazia e di fatto, con una palese violazione del principio di uguaglianza, non hanno il diritto di vaccinarsi come i colleghi di tutta Italia”.

Il piano vaccinale è regionale, ogni regione, come abbiamo avuto modo di scrivere, ha stabilito le tempistiche e le modalità.

Vaccino Covid-19, con AstraZeneca somministrazione anche per docenti e Ata. Il quadro regione per regione

In Campania, le scuole devono effettivamente caricare gli elenchi del personale scolastico su apposita piattaforma, riferendosi dunque a docenti e ATA che svolgono servizio presso le scuole campane. Le indicazioni dell’Asl Napoli 2 Nord.

Nel Lazio, seguendo le FAQ per il personale scolastico pubblicate dalla Regione, la vaccinazione è destinata ai residenti nella Regione Lazio. Restano esclusi perciò i tanti docenti che lavorano fuori regione.

Le FAQ del Lazio

Le persone residenti e assistite in un’altra regione possono prenotare la vaccinazione nel Lazio?

No, le persone residenti e assistite in un’altra regione non possono prenotare nel Lazio. Possono essere vaccinati i non residenti nel Lazio che hanno attivato il domicilio sanitario temporaneo e che sono quindi assistiti da un medico di base del Servizio Sanitario Regionale (SSR) del Lazio.

Le persone domiciliate possono prenotare la vaccinazione nel Lazio?

Soltanto le persone che hanno un medico di famiglia nel territorio regionale possono prenotare la vaccinazione; pertanto, le persone temporaneamente domiciliate e assistite da un Medico di Medicina Generale presso una ASL del Lazio possono prenotare la vaccinazione.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO