Vaccini, in Valle d’Aosta si fa strada l’Istruzione parentale

In Valle d’Aosta cinquanta famiglie con bambini frequentanti i servizi educativi per l’infanzia e la scuole dell’infanzia hanno deciso di affidarsi all’istruzione parentale.

Lo annuncia, come apprendiamo dall’ANSA, Stefano Minetti, presidente dell’associazione Pro libera scelta Vda, nel corso  dell’incontro a Fenis “Informiamoci sui vaccini”.

Altre 110 famiglie, con bimbi dai 6 ai 10 anni – leggiamo sempre sull’ANSA – probabilmente partiranno l’anno prossimo in occasione dell’avvio dei due progetti un po’ più seri, strutturati, per l’educazione elementare. Complessivamente il “ragionamento sull’educazione parentale”, finalizzato al non rispetto dell’obbligo vaccinale, “coinvolge in Valle d’Aosta 400-500 famiglie, delle quali circa 240 sono però rimaste sul discorso ‘no la scuola pubblica è un diritto, voglio che mio figlio la frequenti”, ha aggiunto Minetti.”

Segui il nuovo ciclo formativo Eurosofia: “Educazione civica, cittadinanza attiva e cultura della sostenibilità a scuola”