Vaccini, in Puglia accordo su procedura semplificata

di redazione
ipsef

item-thumbnail

In Puglia è stato siglato un accordo tra Regione, USR e ANCI al fine di porre in essere una procedura semplificata per la verifica da parte delle scuole dell’assolvimento dell’obbligo vaccinale da parte delle famiglie. 

La legge n. 119/2017, com’è noto, ha reso obbligatorie le vaccinazioni per i bambini/ragazzi da 0 a 16 anni, compresi i minori stranieri non accompagnati. Per il nido e la scuola del’infanzia, il mancato assolvimento dell’obbligo costituisce requisito d’accesso, per cui i bambini non in regola non possono frequentare, come esplicitato dal Ministero nella circolare Miur 1679 del 01/09/2017.

La  circolare Miur n. 1622 del 16 agosto 2017 ha previsto la possibilità che Regioni, USR e ASL attivino, già dal corrente anno scolastico, procedure semplificate per agevolare famiglie e scuole.

L’Accordo siglato in Puglia prevede che le scuole trasmettano gli elenchi alle ASL, che procederanno alla verifica e segnaleranno poi alle scuole i bambini non vaccinati. Le scuole procederanno poi agli adempimenti di loro competenza.

Sottolineiamo che il Garante della Privacy ha autorizzato il flusso di dati dalle scuole alle ASL ma non quello inverso, ossia dalle ASL alle scuole, come previsto invece dall’Accordo sopra riportato.

L’Accordo

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione