Vaccini, oggi voto al Senato: sarà possibile prenotarli in farmacia

Stampa

L’Aula del Senato ha concluso ieri l’esame degli emendamenti alla legge di conversione del decreto legge 73 che istituisce l’obbligo vaccinale a scuola, da zero a sedici anni.

Oggi, a partire dalle 9, sono previste le dichiarazioni di voto e l’approvazione finale al testo in otto articoli con mezz’ora di anticipo sull’agenda per accelerare sui tempi.

Il passaggio alla Camera, già forse a partire da lunedì 24 luglio, si preannuncia rapido: il decreto deve essere convertito in legge entro il 6 agosto.

Ieri è stato approvato l’emendamento sui vaccini in formulazione monocomponente o combinata, in alternativa alle profilassi trivalente, quadrivalente ed esavalente, per i bambini che siano naturalmente immunizzati.

Tra ultime modifiche al testo c’è la semplificazione delle procedure di trasmissione dei dati sui vaccinati, tra scuole ed Asl, la possibilità di prenotare le profilassi anche nelle farmacie, attraverso il Cup; l’istituzione dell’Anagrafe nazionale vaccini e il potenziamento di personale e risorse per la definizione delle procedure di ristoro dei soggetti danneggiati da vaccini, oltre che da trasfusioni.

Stampa

Personale all’estero: preparati al colloquio!