Vaccini, nelle Marche resterà il divieto d’accesso nella scuola infanzia

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Consiglio regionale delle marche ha dato il via libera alla legge sull’obbligo vaccinale per l’accesso ai nidi e nelle scuole dell’infanzia. 

Mentre nel resto della Penisola l’obbligo potrebbe essere abolito, qualora venisse approvato il DDL “sull’obbligo flessibile” o rinviato al 2019/20 con il decreto milleproroghe, nelle Marche rimarrà.

Queste le parole del Governatore delle Marche, come riferito da Adnkronos:

“Siamo dalla parte dell”Organizzazione mondiale della sanità, della Federazione degli Ordini dei medici, di quel pensiero scientifico – 
rivendica il governatore – che ci dice quanto sia importante stare sopra il 95% di popolazione vaccinata. Le Marche negli anni passati erano scese a valori molto bassi, con l”introduzione dell”obbligo questi numeri sono cresciuti e siamo vicini a un traguardo importante, quello di dare sicurezza alla nostra comunità. Ma il rischio di arretramento era troppo forte. Abbiamo deciso quindi di introdurre l”obbligo regionale, sicuri di favorire una scelta che permetterà a tante persone di essere protette”, perseguendo “un ”obiettivo di  salute” utile a tutti quanti”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione