Vaccini, Moige: si gioca sui numeri, altro che scienza!

Stampa

comunicato Moige – “Denunciamo preoccupazione, timori, dubbi e sospetti verso il Decreto Lorenzin. Il Dl prevede tuttora dalla coercizione vaccinale, fino alla sospensione della patria potestà, contrariamente ai pronunciamenti della Corte Costituzionale, alla Convenzione di Oviedo, ed alle Dichiarazioni universali dei diritti dell’uomo. 

Il valzer di dichiarazioni, sia del mondo della politica sia del mondo sanitario, sui numeri della vaccinazioni obbligatorie – che da 4 passano a 12, per alcuni possono essere 10, per altri si deve arrivare fino a 13, manifestano come su questo tema ormai regna un sistema anarchico che non ha nulla di programmato e ragionato e che avrà un effetto boomerang sulle copertura vaccinali dei prossimi mesi.

I genitori non accettano la roulette dei numeri sulla pelle dei loro figli. Chiediamo ai Senatori ed al Governo il ripristino del sistema vaccinale basato sulla raccomandabilità ed informazione, cosi come auspicato nel Piano nazionale vaccini presentato pochi mesi fa dal Governo, e poi, di fatto, stralciato dal decreto Lorenzin”, ha dichiarato Antonio Affinita, direttore generale del Moige – Movimento Italiano Genitori.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur