Vaccini, Moige: non convertire in legge il decreto. La Petizione

WhatsApp
Telegram

comunicato Moige – Parte oggi la nostra petizione per dare voce a​lle migliaia di​ genitori italiani​ favorevoli a politiche vaccinali efficaci di stampo europeo, ma decisamente contrari alla coercizione vaccinazione coatta ed alla conseguente sospensione della patria potestà.

La petizione è diretta al Presidente Gentiloni e ai Capigruppo di Camera e Senato per chiedere che il Parlamento non converta in legge questo decreto inaccettabile e incostituzionale che introduce la coercizione vaccinale ai bambini da 0 a 6 anni, introducendo sanzioni pesantissime come perdere la possibilità di iscrizione alla scuola dell’infanzia, pagare multe fino a € 7.500 e vedersi addirittura strappati i propri figli da parte del Tribunale dei Minori.

Chiediamo, inoltre, al Governo di convocare urgentemente una Conferenza nazionale sul tema della prevenzione vaccinale che permetta a tutte le categorie coinvolte di confrontarsi e concordare efficaci strategie​ informative e sanitarie​ di stampo europeo per il bene e la salute dei nostri figli.

Chiediamo a tutti di aderire e diffondere la petizione attraverso i seguenti link:

​- ​​Sito ​Moige: http://www.moige.it/vaccini-firma-anche-tu-per-fermare-questo-decreto-inaccettabile-ed-inconstituzionale-7300342
​- ​​Pagina FB: https://www.facebook.com/MoigeOnlus/posts/1742640539096967
​- ​Piattaforma: http://www.citizengo.org/it/pc/70993-decreto-vaccini-lo-stato-non-strappi-i-figli-ai-genitori

Movimento Italiano Genitori

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito