Vaccini, Moige: non ai presidi ”sceriffi delatori”

Stampa

comunicato Moige – “Piena solidarietà ai Presidi che oggi sono scesi in piazza a Roma per le loro istanze professionali. Molto grave la disposizione del Decreto legge sui vaccini che costringe i Presidi a trasformarsi in ”sceriffi delatori” dinanzi ad una inesistente emergenza sanitaria, come lo stesso Presidente Gentiloni ha detto in occasione della presentazione del decreto alla stampa.

Crediamo che i presidi, cui va la nostra stima e solidarietà per le loro richieste, hanno già molto da fare per gestire le criticità delle scuole, piuttosto che trasformarsi in ”sceriffi delatori” verso i genitori.
Chi educa i nostri figli ed è anche un consigliere educativo, spesso custode riservato di vicende educative familiari, non può trasformarsi con un decreto in uno ”sceriffo delatore”, che avvia la procedura per strappare i figli ai genitori”. Ha dichiarato Antonio Affinita, direttore generale del Moige – Movimento Italiano Genitori

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!