Vaccini, in Lombardia non ci sarà l’annunciata proroga di 40 giorni per mettersi in regola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, interviene ancora sulla questione vaccini. 

Gallera ha scritto una lettera da inviare alla Fedeli e alla Lorenzin, per comunicare che non sarà prevista l’annunciata proroga di 40 giorni per i bambini frequentanti gli asili e non in regola con le vaccinazioni. Pertanto, chi non è in regola con l’obbligo vaccinale non potrà frequentare nidi e scuole dell’infanzia già dal 12 settembre.

Queste, come riferito dall’Ansa, le parole di Gallera:

Avremmo voluto dare 40 giorni di tempo affinché nessun bambino restasse fuori da scuola e si desse la possibilità ai genitori con più dubbi o resistenze di poter accedere a un percorso di recupero dell’inadempimento, li daremo ugualmente per garantire il vero obiettivo della legge sui vaccini che e’ – dice Gallera – raggiungere la massima copertura vaccinale“.

Vaccini, in Lombardia 40 giorni per regolarizzare posizione presso asili nido

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione