Vaccini, in Lombardia 40 giorni per regolarizzare posizione presso asili nido

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, ha annunciato, nel corso di una conferenza stampa, la procedura per la regolarizzazione de bambini non vaccinati della regione Lombardia, in relazione all’iscrizione agli asili nido.

L’Assessore ha annunciato che la Lombardia permetterà l’iscrizione e la frequenza degli asili nido anche ai bambini non vaccinati, condendo loro 40 giorni di tempo per regolarizzarsi.

La procedura prevista è la seguente:

gli asili nido, entro 10 giorni dall’inizio della frequenza, dovranno informare le ASL su chi è vaccinato e chi no;

i genitori dei bambini non vaccinati, entro ulteriori 15 giorni, saranno convocati ed entro altri 15 dovranno essere effettuate le vaccinazioni mancanti.

Nel caso i genitori non vaccinino i bambini allora scatterà l’esclusione prevista dalla legge.

“Le nostre misure – ha dichiarato Gallera – raggiungono l’obiettivo prioritario di far capire l’importanza delle vaccinazioni, rispettano la legge e sono l’unico metodo sicuro che garantisce velocità e meno disagi alle famiglie”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione