Vaccini: l’emendamento Lega-M5S che cancella obbligo certificazione

Stampa

Un emendamento al ddl vaccini (n.7.0.1) a prima firma della vicepresidente della Commissione Sanità del Senato, Maria Cristina Cantù (Lega), del presidente Pierpaolo Sileri (M5S) e di un altro esponente della Lega, la senatrice Sonia Fregolent prevede che anche i bambini non vaccinati debbano essere accettati a scuola da asili, scuole dell’infanzia e in ogni tipo di istituto scolastico.

Secondo l’emendamento la presentazione della documentazione che riguarda l’effettuazione delle vaccinazioni non sarà più requisito di accesso alla scuola, ma anche la mancata presentazione non determinerà la decadenza dall’iscrizione nè impedirà la partecipazione agli esami.

Allo stesso tempo vengono abrogati il comma 3 dell’articolo 3 e il comma 5 dell’articolo 3-bis della legge Lorenzin che impedivano l’accesso a scuola in caso di mancata presentazione della documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni.

Ecco il testo

«Art. 7-bis.

(Accesso ai servizi educativi per l’infanzia e al sistema educativo di istruzione e formazione)

A decorrere dall’entrata in vigore della presente legge, per i servizi educativi per l’infanzia, le scuole dell’infanzia e per tutti i gradi di istruzione, ivi incluse le scuole private non paritarie, nonchè per i centri di formazione professionale regionale, la presentazione della documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni non costituisce requisito di accesso al servizio, alla scuola, al centro ovvero agli esami. Altresì, la mancata presentazione della documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni non determina la decadenza dall’iscrizione nè impedisce la partecipazione agli esami.

Fermo quanto previsto dal comma 1 dell’articolo 7 della presente legge, il comma 3 dell’articolo 3 e il comma 5 dell’articolo 3-bis del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 31 luglio 2017, n. 119, sono abrogati a decorrere dall’entrata in vigore della presente legge.

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa