Vaccini, da oggi sanzioni per mancata presentazione della prevista documentazione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Scattano da oggi le sanzioni per i bambini/alunni non in regola con l’obbligo vaccinale introdotto dalla legge n. 119/17.

Ricordiamo al riguardo che la legge n. 108/18 ha esteso all’a.s. 2018/2019 le disposizioni transitorie previste dall’articolo 5, comma 1, del decreto legge n. 73/17 (convertito con modifiche in legge 119/17), consentendo la possibilità di autocertificare l’avvenuta vaccinazione e la presentazione della documentazione attestante l’avvenuta vaccinazione o l’esonero o il differimento della stessa o la formale richiesta di vaccinazione all’ASP di riferimento, entro il 10 marzo 2019 (11 marzo, considerato che il 10 era domenica).

Vaccini: sanzioni bambini asili nido e scuola dell’infanzia

I bambini degli asili nido e delle scuole dell’infanzia non possono più  frequentare, se  i genitori non presentano la succitata documentazione.

Ricordiamo che il Ministro Salvini al riguardo ha scritto alla collega Grillo affinché si superi tale divieto e si faccia proseguire la frequenza dei piccoli alunni sino al termine dell’anno scolastico.

Vaccini: sanzioni alunni scuola primaria e secondaria (sino a 16 anni)

Per le famiglie degli alunni sino a 16 anni, quindi frequentanti la scuola primaria e secondaria, sono previste sanzioni pecuniarie da 100 a 500 euro, qualora non presentino la documentazione attestante l’avvenuta vaccinazione o l’esonero o il differimento della stessa o la formale richiesta di vaccinazione all’ASP di riferimento.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione