Vaccini, Conte: governo garantisce diritto salute e istruzione. Nessuna circolare di chiarimenti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Dopo le indicazioni fornite dal Miur e dal Ministero della Salute con la circolare del 5 luglio 2018, dopo l’approvazione nel decreto Milleproroghe dell’emendamento che rinvia al 2019/20 la sanzione del divieto di ingresso ai nidi e alle scuole dell’infanzia per i bimbi non vaccinati e dopo la calendarizzazione del predetto decreto alla Camera per l’11 settembre, la questione vaccini si è complicata notevolmente.

La richiesta dei presidi

L’ANP (Associazione Nazionale Presidi) ha chiesto un incontro urgente al Ministro Grillo affinché si forniscano alle scuole indicazioni chiare e univoche.

L’intervento del Premier

Sulla questione è intervenuto anche il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel corso della conferenza stampa tenuta a Palazzo Chigi, come riferisce “askanews.it”.

Il Premier, dopo aver ribadito che il Governo si propone di garantire sia il diritto alla salute che all’istruzione, ha affermato che non sarà emanata alcuna ulteriore circolare di chiarimenti.

Queste le Sue parole:

Sui vaccini la posizione del governo è molto chiara, ci sono delle prescrizioni per la scuola dell’obbligo molto chiare. Ho parlato anche stamani con la ministra Grillo, non riteniamo che verrà fuori una specifica circolare. Il governo vuole garantire la massima tutela della salute e nello stesso tempo il diritto all’istruzione, differenziando tra scuola dell’obbligo e non dell’obbligo. Se ci saranno ancora incertezze, valuteremo”.

Circolare Miur-Ministero della Salute

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione