Vaccini, Bonaccini: l’obbligo per iscrizione a nidi e infanzia funziona, in ER superata soglia 95%

di redazione
ipsef

item-thumbnail

A quasi un anno dall’approvazione della legge regionale sui vaccini, che ha fatto da apripista a quella nazionale, le coperture vaccinali in Emilia-Romagna sono tornate sopra la soglia del 95%, quella considerata di sicurezza dall’Organizzazione mondiale della sanità.

Le quattro vaccinazioni obbligatorie per gli iscritti ai nidi, introdotte dalla legge regionale approvata nel novembre del 2016, hanno infatti raggiunto il 96,6%: nel 2015 si era scesi al 93,4%. In alcune province la copertura tocca il 99%. Su alcune vaccinazioni, soprattutto per i bambini nati nel 2014, le soglie vaccinali sono ancora inferiori al 95%, ma tutti i dati sono in crescita. “Questo significa – ha detto il presidente della Regione Stefano Bonaccini – che la legge funziona e che serve per aumentare le coperture. Sono dati di cui siamo orgogliosi perché confermano che la nostra era ed è una battaglia giusta fatta per la collettività e la tutela della salite di tutti. Questi numeri vanno ora consolidati”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione