Vaccini, autodichiarazione docenti e ATA: l’USR Piemonte aggiunge 9 vaccini in più. Anche papilloma, herpes, rotavirus e TBC

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Rivisto e corretto al rialzo il modello di autodichiarazione che i docenti dovranno presentare entro il 16 di novembre 2017.

Infatti, il modello diffuso dal Ministero prevede 10 voci delle quali si deve dichiarare se è stata effettuata vaccinazione o se non si ricorda di averla effettuata.

Si tratta di: □ anti-poliomelitica □ anti-difterica □ anti-tetanica □ anti-epatite B □ anti-pertosse □ anti-morbillo □ anti-rosolia □ anti-varicella □ anti-parotite □ anti-Haemophilus influenzae tipo b

L’USR Piemonte ha rivisto la lista del Ministero dell’istruzione, aggiungendo ben 9 voci: anti-poliomielitica anti-poliomielitica: o anti-difterica o anti-tetanica o anti-epatite B o anti-pertosse o anti-morbillo o anti-rosolia o anti-varicella o anti-parotite o anti Haemophilus influenzae tipo b o anti-influenzale o anti-meningococcica C o anti-meningococcica B o anti-pneumococco o anti-epatite A o anti-papillomavirus o anti-herpes zoster o anti-rotavirus o anti-tbc

Inoltre, nel modulo viene lasciato uno spazio libero nel caso in cui il docente o ATA volesse dichiarare qualche vaccino in più.

Ecco il modulo che docenti ed ATA dell’USR Piemonte dovranno presentare. Resta il dubbio se gli operatori della scuola potranno presentare o meno il modello ministeriale, ignorando quello Piemontese.

Il modello Piemontese

Il modello Italiano

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare