Vaccini, in Alto Adige Azienda sanitaria invia prime lettere alle famiglie

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’Azienda sanitaria dell’Alto Adige si è già messa “in moto” riguardo all’obbligo vaccinale imposto dalla legge e agli accordi stipulati a livello territoriale.

Sono, infatti, state inviate le prime lettere che comunicano alle famiglie la situazione vaccinale del/dei figlio/figli.

Nelle lettere si comunica se il bambino ha fatto tutte le vaccinazioni previste o se lo stesso è prenotato per effettuare quelle mancanti.

La lettera (valevole come documentazione), come leggiamo sull’Ansa, deve essere recapitata a scuola:

  • entro il 10 settembre per i bambini frequentanti asili nido e scuole dell’infanzia;
  • entro il 31 ottobre alle scuole primarie e secondarie.

Le scuole, dal canto loro, dovranno segnalare all’Azienda sanitaria, entro i 10 giorni successivi ai predetti termini, per quali bambini non è stata presentata nessuna documentazione.

Come scrive l’Ansa “Nell’anno scolastico 2017/18 si applicheranno le disposizioni transitorie. Questo significa che inizierà senza restrizioni per nessun bambino.”

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare