Vacca (M5S): non adeguamento Puglia e Campania a Dpcm fa male a famiglie e studenti

Stampa
vacca

“Il non adeguamento delle Regioni a quanto stabilito nel Dpcm sulle scuole rischia di creare solo confusione tra famiglie e studenti. La vicenda della Puglia, dove due sezioni diverse del Tar si sono appena espresse in senso opposto, è emblematica in questo senso”.

Così Gianluca Vacca, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Istruzione a Montecitorio.

“Mentre De Luca rimane fermo sulla decisione di tenere chiuse tutte le scuole, è bene ricordare che le nuove misure del Governo sono il frutto di un lavoro basato su parametri scientifici e su dati che le Regioni stesse hanno fornito. È stata trovata la migliore soluzione possibile per conciliare diritto alla salute con diritto all’istruzione, che non può essere trascurato”.

“Non seguire questo principio, come stanno facendo i governatori di Puglia e Campania, vuol dire rischiare contenziosi istituzionali di cui a pagare le conseguenze, purtroppo, saranno sempre le nostre studentesse e i nostri studenti”, conclude Vacca.

Il Tar della Puglia sospende ordinanza della Regione sulla chiusura delle scuole: “Interferisce con il DPCM del 3 novembre”. TESTO ORDINANZA [PDF]

Campania, chiuse tutte le scuole dall’infanzia alle superiori fino al 14 novembre. ORDINANZA

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia