Vacca (M5S): “Contrasto della povertà educativa sia l’obiettivo del Recovery Plan”

Stampa
vacca

”Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza deve necessariamente tenere conto dei cambiamenti che si sono verificati in questi ultimi mesi, purtroppo peggiorando la situazione di milioni di giovani sempre più soggetti a disagi psicologici a causa della pandemia”.

“Per questo, nell’esprimere il parere positivo al Pnrr, abbiamo chiesto al Governo di fare del contrasto alla povertà educativa e cultura dei giovani un obiettivo strategico, integrando gli interventi già previsti”.

Così Gianluca Vacca, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura a Montecitorio e relatore della proposta di Pnrr approvata oggi da tutte le forze di maggioranza.

”Il Governo ha confermato, apprezzandolo, l’impianto del Pnrr definito dall’ex ministra Azzolina – prosegue -: questo ci rende orgogliosi e ci dà la possibilità di fare dei passi avanti in quella direzione, in particolare per quanto riguarda l’edilizia scolastica, che va intesa non solo come messa in sicurezza degli edifici ma anche
come innovazione degli ambienti di apprendimento, di pari passo con l’innovazione della didattica”.

”Soprattutto in un periodo drammatico come questo, in cui studenti e studentesse rischiano di perdere motivazione e stimoli, noi dobbiamo fare di tutto per attrarli verso le istituzioni culturali: rendere le scuole più attrattive, promuovere la socialità, offrire una prospettiva dopo la formazione è oggi cruciale più che mai’‘ conclude Vacca.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur