Vacca (M5S): concedere proroga registro elettronico

di
ipsef

Movimento 5 stelle – Concedere una proroga per consentire alle scuole di adottare le pagelle elettroniche e i registri on line. Questa la richiesta rivolta al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza, e contenuta nell’interrogazione depositata presso la Commissione Cultura della Camera dal cittadino deputato del MoVimento 5 Stelle Giancluca Vacca.

Movimento 5 stelle – Concedere una proroga per consentire alle scuole di adottare le pagelle elettroniche e i registri on line. Questa la richiesta rivolta al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza, e contenuta nell’interrogazione depositata presso la Commissione Cultura della Camera dal cittadino deputato del MoVimento 5 Stelle Giancluca Vacca.

“Ad oggi non si ha alcuna notizia del Piano di de-materializzazione delle procedure amministrative in materia di istruzione, università e ricerca” è scritto nell’interrogazione

“Molte istituzioni scolastiche – si legge ancora – non sono in grado di adottare l’uso del registro elettronico in quanto non hanno una dotazione informatica idonea e sufficiente sia sotto il profilo hardware che software. Alcune istituzioni scolastiche si sono rivolte autonomamente ad aziende specializzate per il reperimento di un software idoneo per i registri elettronici mentre, tale software, dovrebbe essere fornito a livello centrale dal Ministero.  Si registra, quindi – aggiunge Vacca -, un notevole ritardo all’attuazione di quanto previsto dal decreto legge n.95 del 2012, e non per responsabilità delle istituzioni scolastiche”.

Vacca chiede dunque al ministro Carrozza “quali iniziative intenda promuovere il Ministero per consentire alle scuole di adottare le pagelle elettroniche e i registri on line, e se non ritenga opportuno concedere una proroga per l’attuazione delle disposizioni in oggetto”.

Scuola e tecnologia. OCSE bacchetta l’Italia, ci vogliono i fondi. Docenti impreparati

Versione stampabile
anief
soloformazione