Vacanze di Carnevale, per i supplenti non sono ferie obbligate

WhatsApp
Telegram

Da Natale a Carnevale è un passo: alcune regioni si apprestano ad un altro stop dalle lezioni, in altre sono state le scuole a inserire i giorni 20 e 21 febbraio nel calendario della scuola, in altre le lezioni saranno regolari e gli studenti dovranno giustificare l’eventuale assenza.

Lo abbiamo scritto qualche mese fa ma lo ricordiamo: il personale precario non va in ferie.

Per il personale con contratto al 30 giugno oppure ultimo giorno di lezione come da calendario regionale il calcolo della eventuale (non) monetizzazione delle ferie deve avvenire solo alla fine del contratto.

Non si deve infatti confondere tra possibile/effettiva fruizione delle ferie e monetizzazione delle stesse.

Alla scuola spetta solo il secondo momento, la monetizzazione o per essere più aderenti alla realtà la mancata monetizzazione.  L’operazione di sottrazione delle ferie rispetto ai periodi di sospensione delle lezioni avviene indipendentemente se le ferie siano state effettivamente fruite, quindi la scuola non dovrà preoccuparsi di altro se non di effettuare il calcolo alla fine del contratto.

Per il personale con contratto al 31 agosto nulla è cambiato: le ferie sono un diritto irrinunciabile. E’ il docente a richiederle o nei giorni di sospensione delle lezioni o nel periodo luglio – agosto, in base ai giorni spettanti.

Vacanze di Carnevale scuola: in alcune regioni ponte per martedì grasso, in altre stop lezioni per tre giorni. Le date

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri