Utilizzo delle attrezzature tecnologiche di classe: un esempio di regolamento

WhatsApp
Telegram

La tecnologia è sempre più in rapido aumento: ciò non è un segreto. I dispositivi “intelligenti” hanno modellato il modo in cui viviamo, lavoriamo, giochiamo e, soprattutto, apprendiamo. L’IoT (Internet of Things) si fa sempre più strada ogni giorno, affidando alle scuole e alle imprese un compito sempre più importante. Imparare, gestire, implementare e aggiornare la tecnologia. Tuttavia, per molte scuole, questo è più facile a dirsi che a farsi. Ci sono alcuni motivi principali per il verificarsi di queste difficoltà. L’infrastruttura di rete delle scuole più vecchie non è in grado di gestire la tecnologia. Steve Jobs, il 1 febbraio 1985, scriveva “I computer stessi e il software ancora da sviluppare rivoluzioneranno il modo in cui apprendiamo”.

Le attrezzature tecnologiche

Dopo la pandemia sono molte le aule delle scuole italiane dotate di attrezzature tecnologiche: quasi tutte hanno una Lim e un Pc e, in alcuni casi, Touch screen e Pc supplementari. Ma come regolamentare il loro utilizzo? Alcune scuole hanno previsto un apposito regolamento che tenga insieme le poliedriche necessità dei docenti, dei tecnici di laboratorio e degli alunni e che disciplini il loro funzionamento legato, comunque, nella maggior parte dei casi all’accensione e allo spegnimento; all’utilizzo corretto e responsabile; talvolta anche alla loro pulizia. Regolamento come quello predisposto dal Liceo Ginnasio Statale “Daniele Manin” di Cremona diretto con una brillante capacità manageriale e organizzativa dal Dirigente scolastico professoressa Maria Grazia Nolli.

Alcuni motivi per cui i computer appartengono alla classe

A seguire alcuni motivi per i quali le strumentalità tecnologiche sono importanti nelle classi:

  • La tecnologia permette agli studenti di adattarsi rispetto ai metodi scolastici tradizionali.
  • Il mondo è in continua evoluzione. È necessario tenersi aggiornati. Questo può avvenire solo quando gli studenti hanno accesso alla tecnologia. Il numero di libri o CD necessari per stare al passo sarebbe un numero astronomico, se non ci fosse la tecnologia.
  • Nuova tecnologia significa nuove esperienze e opportunità di apprendimento. La realtà virtuale è il più recente strumento di apprendimento creato. Uno strumento che determina un’ondata di entusiasmo per l’apprendimento.
  • La tecnologia consente alle persone di accedere a nuove conoscenze. Conoscenze disponibili solo attraverso l’accesso alla tecnologia.
  • La tecnologia, di fatto, accresce il bisogno di comunità e di collaborazione. Imparare e risolvere i problemi in un contesto di gruppo è un ottimo apprendistato per le future carriere.
  • Con la tecnologia nelle aule, il ruolo dell’insegnante assume una nuova luce, diventa più dinamico. Infatti, l’apprendimento passivo tradizionale è legato al passato: Oggi, invece, gli insegnanti devono diventare allenatori, devono trasformarsi in incoraggiatori e in consulenti per avere il maggiore impatto sugli studenti.
  • Responsabilità è la condizione a cui tutti dovremmo rifarci. Come docenti dobbiamo tenere il passo, accedere e proteggere i propri dispositivi. Tutto ciò dà agli studenti una lezione di responsabilità.
  • Non solo gli studenti traggono vantaggio dalla tecnologia. Anche gli insegnanti hanno sviluppato le proprie competenze tecnologiche divenendo più efficienti e più esperti nell’insegnamento e nella vita di tutti i giorni.
  • La tecnologia sta aiutando ad aumentare la capacità di concentrazione. I bambini sono diventati meno coinvolti nell’apprendimento e più coinvolti nella tecnologia. Pertanto, combinare queste cose in modo interessante e stimolante può causare un serio importante e determinante aumento della partecipazione.
  • I computer permettono agli studenti di svolgere compiti più celermente, concedendo loro più tempo per imparare cose interessanti e diverse e di impegnarsi in attività differenti da quelle alle quali erano abituati.

Utilizzo responsabile delle attrezzature di classe

In ragione di tutte queste premesse anche gli atteggiamenti e i comportamenti dovremmo modificarsi. Ecco perché sarebbe utile (e di fatto lo è) un regolamento appositamente pensato per l’utilizzo delle attrezzature tecnologiche di classe. Tutti gli utenti, infatti, è corretto che siano tenuti a un utilizzo responsabile delle attrezzature tecnologiche di classe, prestando particolare attenzione ad evitare urti o cadute, che possono danneggiarle anche in modo irreparabile. Chiunque arrechi danni alle attrezzature dovrà essere chiamato a risponderne anche tramite il rimborso di una cifra corrispondente alla riparazione del danno provocato. Ogni azione che arrechi danni alle attrezzature da parte degli alunni dovrà essere sanzionata anche con provvedimenti disciplinari dal docente in assistenza e/o dal Dirigente Scolastico. Allo scopo, il docente in assistenza deve essere tenuto a vigilare sull’uso corretto delle attrezzature.

Regolamento per l’utilizzo delle attrezzature tecnologiche di classe

In allegato, come esempio di eccellente scuola, il Regolamento per l’utilizzo delle attrezzature tecnologiche di classe predisposto dal Liceo Ginnasio Statale “Daniele Manin” di Cremona diretto con una brillante capacità manageriale e organizzativa dal Dirigente scolastico professoressa Maria Grazia Nolli.

REGOLAMENTO-ATTREZZATURE-DI-CLASSE

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur