Utilizzo dei laboratori di Sala ristorante e Bar: esempio di regolamento

WhatsApp
Telegram

I laboratori di sala-bar sono i luoghi per lo svolgimento delle esercitazioni pratiche e sono a tutti gli effetti aule di lezione. Pertanto, è strettamente necessario che vi sia il rispetto per l’ambiente, le attrezzature e tutti gli utensili, in adempimento alle norme di sicurezza del lavoro e in osservanza della normativa igienico sanitaria. Per tutto ciò che non è espressamente previsto dal presente regolamento, si applicano le regole di etica professionale del settore sala-bar. L’accesso ai laboratori e/o ai locali annessi non è permesso agli allievi in assenza di un insegnante responsabile o dell’assistente tecnico.

Assegnazione dei laboratori alle classi

I laboratori di sala/bar – come si legge nel Regolamento stilato e reso operativo dall’Istituto Statale di Istruzione Superiore “Guido Galli” di Bergamo (BG) diretto brillantemente dal Dirigente Scolastico dott. Brizio Luigi Campanelli – vengono assegnati in base all’orario alle singole classi e ai loro docenti. Ogni docente è responsabile con la classe del materiale e delle attrezzature che vengono assegnate per lo svolgimento della lezione. Il docente – come è evidenziato nel Regolamento dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore “Guido Galli” di Bergamo (BG) diretto brillantemente dal Dirigente Scolastico dott. Brizio Luigi Campanelli – si impegna a vigilare sulle attrezzature, ad applicare in ogni sua parte il presente regolamento, a effettuare al termine dell’attività una ricognizione sommaria delle attrezzature e dei macchinari e, in assenza dell’assistente tecnico, a chiudere il laboratorio. Segnalerà ogni eventuale guasto, manomissione, danneggiamento, furto ecc., all’assistente tecnico o al Responsabile di laboratorio che provvederà ad avvisare il Responsabile della sicurezza.

Utilizzo del laboratorio

L’utilizzo del laboratorio da parte della classe o gruppi classe è possibile solo durante le ore di lezione assegnate alla specifica classe secondo la scansione oraria e le modalità organizzative previste. Eventuali modifiche di programma dovranno essere autorizzate dal Dirigente Scolastico. Il compito degli assistenti tecnici, all’interno del laboratorio, è quello di affiancare e coadiuvare il docente durante la lezione, vigilare sugli alunni, custodire e occuparsi della manutenzione del materiale e dei macchinari del laboratorio. Gli alunni svolge – come si legge nel Regolamento dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore “Guido Galli” di Bergamo (BG) – possono accedere ai laboratori solo se provvisti di abbigliamento previsto dal regolamento di Istituto e dalla normativa igienico sanitaria in vigore. In caso di mancanza dei requisiti all’accesso al laboratorio gli alunni non effettueranno l’esercitazione pratica. Durante le ore di esercitazione è assolutamente proibito ammettere persone estranee nei laboratori, se non accompagnate da personale tecnico o docente e con il consenso del Dirigente Scolastico. Durante le ore di lezione nessun alunno può abbandonare i laboratori senza l’autorizzazione del docente.

L’utilizzo di materiale pericoloso

Nessun alunno può utilizzare in modo autonomo macchinari pericolosi, nello specifico:

  • Affettatrice
  • Cutter
  • Tritacarne
  • Bollitori
  • Forni
  • Particolari coltelli o attrezzature
  • Lampade per la cottura del cibo
  • Macchina per preparare prodotti di caffetteria.

Assistenza agli alunni

In ogni caso è previsto per legge la costante e continua assistenza agli alunni da parte del docente e dell’assistente tecnico durante tutte le operazioni che si svolgono all’interno dei laboratori nelle ore di lezione. I laboratori – come si legge nel Regolamento dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore “Guido Galli” di Bergamo (BG) che alleghiamo come esempio di eccellente pratica – vengono consegnati alla classe e al docente puliti e sanificati. Al termine della lezione (che deve avvenire nell’assoluto rispetto degli orari previsti per non creare disagio alle classi successive) gli alunni, sotto il controllo del docente e dell’assistente tecnico, si occuperanno di detergere e sanificare tutti i piani di lavoro e i macchinari utilizzati. Inoltre, si occuperanno di sistemare negli appositi ripiani e scaffali le stoviglie, le attrezzature utilizzate di ritorno dal reparto lavaggio.

La consegna dei laboratori

Al momento della consegna dei laboratori e delle attrezzature, nel caso in cui il docente rilevi che le condizioni degli stessi non sono idonee dal punto di vista igienico sanitario e operativo, dovrà comunicarlo al responsabile di laboratorio che provvederà a comunicarlo al dirigente scolastico e al Dsga.

Le materie prime

Le materie prime da utilizzare per le lezioni vengono fornite dal reparto magazzino all’assistente tecnico, in sua assenza al docente, all’inizio della lezione. Al termine della lezione l’eventuale materia prima rimasta deve essere riconsegnata al reparto magazzino previa compilazione del buono di reso. È fatto divieto conservare la materia prima rimanente dalla lezione per i seguenti motivi:

  • Problematiche di conservazione
  • Occupazione impropria di spazi riservati per il solo mantenimento temporaneo.

Alcune specificazioni

I frigoriferi e gli armadietti devono essere mantenuti nel rispetto assoluto delle normative igieniche e sanitarie. È vietato danneggiare in qualunque modo l’attrezzatura utilizzata ed è richiesta particolare attenzione e cura durante l’uso dei macchinari e delle stoviglie visto l’elevato costo degli stessi. In caso di comportamento ritenuto inidoneo con conseguente creazione di danni a cose o attrezzature dell’Istituto il docente provvederà a segnalarlo alla famiglia dello studente l’oggetto danneggiato (stoviglie, attrezzature e macchinari). E’ assolutamente vietato fumare nei laboratori. Durante le ore di lezione l’unico docente autorizzato all’uso del laboratorio è colui che occupa lo stesso con la classe.

Norme di prevenzione infortuni ed i rischi

Gli insegnanti – come si legge nel Regolamento dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore “Guido Galli” di Bergamo (BG) – devono portare a conoscenza degli allievi le principali norme di prevenzione infortuni ed i rischi che essi possono correre non rispettando le stesse. I docenti devono costantemente verificare che i ragazzi rispettano le norme di sicurezza. Nello specifico non è possibile consumare cibi o bevande all’interno del laboratorio se non quelli preparati durante la lezione a scopo di degustazione per la valutazione critica e comparativa. Alla degustazione per la valutazione è chiamato il docente in esercitazione che, tuttavia, non deve sospendere il controllo e il coordinamento dell’attività della classe. Il restante personale della scuola non è autorizzato alla degustazione e/o alla consumazione di alcunché nei laboratori. Possono essere ammessi in sala ristorante ospiti interni all’Istituto e/o esterni soltanto su invito del Dirigente Scolastico. Ogni trasgressione da parte degli alunni e del personale al presente regolamento sarà oggetto di valutazione da parte del Dirigente Scolastico secondo la normativa vigente per gli eventuali provvedimenti disciplinari.

Manuale di autocontrollo

Il regolamento va integrato con le istruzioni operative previste dal manuale di autocontrollo necessario ai fini dell’attuazione del decreto legislativo 155 del 26 maggio 1997 e successive modifiche e di tutte le norme antinfortunistiche.

REGOLAMENTO LABORATORI-DI-SALA

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur