Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie on line a fine luglio per i docenti e ad agosto per gli ATA. Le date e le novità

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

red – Queste le indicazioni contenute in una circolare di prossima emanazione. Date diversificateUtilizzazioni: one line Infanzia e primaria dall’11 al 21 luglio, secondaria I e II grado dal 24 al 30 luglio.  Cartacea per gli Ata entro il 12 agosto.   Tempi anche stringati, bisognerà pensare anche alle immissioni in ruolo.

red – Queste le indicazioni contenute in una circolare di prossima emanazione. Date diversificateUtilizzazioni: one line Infanzia e primaria dall’11 al 21 luglio, secondaria I e II grado dal 24 al 30 luglio.  Cartacea per gli Ata entro il 12 agosto.   Tempi anche stringati, bisognerà pensare anche alle immissioni in ruolo.

Come anticipato da OrizzonteScuola.it le date di scadenza delle domande di utilizzazione e assegnazione provvisoria potranno essere diversificate a seconda degli ordini di scuola.

Cosa sono utilizzazione e assegnazione provvisorie e quali le novità

Utilizzazione e assegnazione provvisoria permettono al docente di “trasferirsi” per un anno scolastico in altra scuola (anche di altra regione), mantenendo la titolarità nella sede di appartenenza.

L’utilizzazione annuale consente al personale senza sede, in esubero, oppure al personale trasferito in una sede disagiata perché perdente posto, nello stesso anno o negli anni precedenti, di poter prestare servizio per un anno in una scuola più comoda

L’assegnazione provvisoria consentire ad un lavoratore (docente, educatore o Ata) della scuola di poter prestare servizio, sempre per un anno, in una scuola che sia più vicina alla residenza del proprio familiare (coniuge, convivente, figlio o genitore) oppure in scuole di un determinato comune nel caso in cui ci sono esigenze di cura, in questo comune, connesse a gravi motivi di salute.

Seguici su Facebook, le ultime news

Ecco le novità significative rispetto al contratto dello scorso anno riportate dalla FLC CGIL:

  • l’avere ridotto da 5 a 3 anni il blocco nelle assegnazioni provvisorie per altra provincia nei confronti dei docenti neo assunti;
  • avere previsto la possibilità per il personale senza sede di presentare la domanda di utilizzazione (per 1 anno) nel caso in cui venga loro assegnata la sede di titolarità d’ufficio;
  • l’ utilizzo , anche d’ufficio, dei soprannumerari o Dop, in un “solo” grado di scuola in base al titolo in possesso;
  • il diritto, anche per il docente di religione cattolica utilizzato nel 2013-2014 in diversa scuola da quella dell’anno precedente per carenza di posti, ad essere utilizzato con precedenza nella scuola in cui si trovava nel 2012-2013 nel caso in cui si dovesse ricreare il posto;
  • inserito l’ ordine delle operazioni che dovrà seguire l’amministrazione ai fini dell’utilizzo dei docenti a tempo indeterminato nei licei musicali e coreutici in attuazione di quanto previsto nel contratto (art. 6-bis); precisato meglio anche chi ha diritto a fruire della conferma sul posto, o frazione oraria, di utilizzo nell’anno in corso; è stato chiarito che può presentare domanda di utilizzo anche chi è titolare su posto di sostegno (se in possesso dei requisiti) ma a condizione che abbia concluso l’obbligo quinquennale di permanenza sul sostegno;
  • chiarito sia per il personale docente, che per il personale ATA, che la precedenza nelle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie per chi ha un/a figlio/a di età inferiore a tre anni spetta ad entrambi i genitori (e non in alternativa).

WhatsApp
Telegram

Eurosofia. Scopri la nuova promozione natalizia: “Calendario dell’avvento”