Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, il contratto sarà triennale

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Anche per quanto riguarda le utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, così come anticipato dalla nostra redazione per la mobilità, il contratto sarà triennale.

A prevederlo l’atto di indirizzo che questa settimana è stato firmato dal Ministro Madia.

CONTRATTO OGNI TRE ANNI

Nel testo, infatti, si prevede che in sede di contrattazione con i sindacati, bisognerà puntare ad una contrattazione nazionale integrativa triennale, “con particolare riferimento a quella che disciplina i trasferimenti del personale docente, educativo ed ATA e i passaggi di ruoli, nonché le relative utilizzazioni e assegnazioni provvisorie.”

DOMANDE ANNUALI

Questo vorrà dire che le regole per mobilità, assegnazioni e utilizzazioni saranno decise ogni tre anni, senza che ciò impedisca ai docenti di poter effettuare richiesta di trasferimento annualmente come da prassi.

POSSIBILI VANTAGGI

Tra gli effetti positivi che un tale provvedimento potrà portare, quello di una maggiore celerità nell’avvio delle operazioni con conseguente tempestività nei risultati per i docenti e le scuole.

Ecco lo stralcio dell’atto di indirizzo sulla mobilità

Versione stampabile
anief anief
soloformazione