Utilizzazione e assegnazione provvisoria: sostegno, differenze e requisiti. Consulenza

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica “Chiedilo a Lalla”. Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Utilizzazione su sostegno per docente titolare su materia: sarà possibile chiederla nella scuola di titolarità?

Chiara – Sono titolare di una cattedra su posto comune di Lettere in una scuola secondaria di I Grado. Possiedo il titolo di specializzazione polivalente per l’insegnamento su posto di sostegno. Nel prossimo anno scolastico vorrei chiedere di essere utilizzata relativamente come insegnante su posto di sostegno nella scuola dove sono titolare nei posti, naturalmente, rimasti vacanti dopo i movimenti.  Posso farlo? Perderei in questo caso la continuità? Avrebbero la precedenza su me altre persone? Grazie

Utilizzazione e assegnazione provvisoria: quali sono le differenze tra i due movimenti?

Grazia – Essendo soprannumeraria nel mio istituto ho dovuto presentare richiesta di trasferimento condizionato per l’a.s. 2018/19. Se non dovessi rientrare nel mio istituto so che posso richiedere l’assegnazione provvisoria o utilizzo, Le chiedo se è un modo diverso per indicare la stessa cosa oppure sono distinte e servono per obiettivi diversi e in questo caso quale delle due dovrei eventualmente presentare e quando? La ringrazio per l’attenzione dedicatami.

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione