Utilizzazione docenti di ruolo: punteggio, allegati, posti di sostegno. Le FAQ

Proponiamo una serie di FAQ sulle novità introdotte dal CCNI 2019-22, in particolare per le utilizzazioni. Abbiamo chiesto a Paolo Pizzo, che ha partecipato agli incontri per la stesura del CCNI, di rispondere ai tanti quesiti già giunti in redazione.

A chi va presentata indirizzata la domanda di utilizzazione e con quali modalità?

Le domande di utilizzazione sono inviate in modalità online e indirizzate all’Ufficio Scolastico Provinciale di titolarità.

È possibile presentare domanda di utilizzazione in altra provincia?

L’utilizzazione in altra provincia è possibile in un solo caso: se la classe di concorso di titolarità è in esubero a livello provinciale (da non confondere con il docente perdente posto. Le due cose infatti non sempre coincidono).

Per sapere se la propria classe è in esubero bisogna controllare l’elenco che l’ATP di appartenenza pubblica sul sito istituzionale.

In questo caso a chi va indirizzata la domanda di utilizzazione?

È inviata, sempre in modalità online, direttamente all’Ufficio Scolastico Provinciale della provincia richiesta.

Come si calcola il punteggio per le utilizzazioni?

Bisogna fare riferimento alle tabelle dei titoli e del servizio allegate al CCNI. In particolare, “Anzianità di servizio”, “Esigenze di famiglia” e “Titoli generali”.

È utile precisare che per la valutazione del servizio bisognerà fare riferimento al punteggio e alle note riferiti ai “trasferimenti d’ufficio” e non a quelli “a domanda”. In poche parole si effettuano gli stessi calcoli per l’individuazione del perdente posto.

Va incluso l’anno in corso?

Sì.

Al punteggio di cui sopra si deve aggiungere anche l’anno in corso:

  • punteggio di ruolo;
  • eventuale punteggio della continuità di scuola;
  • eventuale titoli aggiuntivi (non valutati) se posseduti entro il 20 luglio.

Quali allegati si devono inserire nella domanda?

Non bisogna allegare nessuna autodichiarazione inerente servizi, titoli ecc. in quanto già valutati dalla scuola di titolarità.

Tuttavia, a chi per esempio richiede utilizzazione su posto di sostegno (da posto comune) o su lingua inglese primaria (da posto comune), si consiglia di allegare l’autodichiarazione con gli estremi del titolo. La stessa cosa dovrebbe fare il docente che ha acquisito un titolo entro il termine della scadenza della domanda e non valutato in precedenza. Ciò rende più facile il lavoro degli ATP nella convalida della domanda.

Ovviamente andranno allegate eventuali certificazioni mediche o altre dichiarazioni che danno titolo alle precedenze.

Dà ulteriore punteggio il ricongiungimento al familiare?

No.

Nelle domande di utilizzazioni non si considerano i punteggi delle “esigenze di famiglia” della tabella delle assegnazioni provvisorie.

Sono un docente titolare su posto comune. Posso presentare domanda di utilizzazione su posto di sostegno?

Sì, ma solo se in possesso del titolo di specializzazione.

Anche se sono un docente appena ammesso al corso del TFA sostegno?

No.

In questo caso possono richiedere utilizzazione sul sostegno solo i docenti che abbiano superato o stiano frequentando corsi di riconversione professionale, o corsi intensivi per il conseguimento del titolo di specializzazione per l’insegnamento su posti di sostegno, nello stesso grado di scuola.

È prevista l’utilizzazione d’ufficio sui posti di sostegno?

L’utilizzazione d’ufficio su posti di sostegno riguarda il solo personale in soprannumero e disposta solo se l’interessato, compreso il personale di cui all’art. 14 comma 14 del D.L. 95/2012 convertito con modificazioni dalla L. 135 del 7 agosto 2012 e successive modifiche e integrazioni, è in possesso del previsto titolo di specializzazione, nonché qualora stia frequentando l’apposito corso di formazione.

Come sono utilizzati i docenti che sono in esubero sulla provincia?

i docenti, appartenenti a ruoli, posti o classi di concorso in esubero, possono essere utilizzati:

  • su progetti di cui all’art 1 comma 65 della legge 107/15, conferibili solo in assenza di qualsiasi posto disponibile ed assegnabile a livello provinciale, in particolare possono essere assegnati, a domanda, sui posti delle sedi di organico dei CPIA i docenti delle classi di concorso A-45 e A-46 nell’ambito del progetto nazionale di educazione finanziaria per gli adulti;
  • anche d’ufficio in altra classe di concorso o posto, comunque nell’ambito di un unico grado di istruzione, nel seguente ordine:

a) insegnamenti richiesti per l’utilizzazione a domanda per i quali si possiede l’abilitazione;

b) altri insegnamenti per cui si possiede l’abilitazione;

c) insegnamenti a cui può accedere sulla base dei titoli di studio posseduti. L’utilizzazione d’ufficio su posti di sostegno del personale in soprannumero è disposta solo se l’interessato, compreso il personale di cui all’art. 14 comma 14 del D.L. 95/2012 convertito con modificazioni dalla L. 135 del 7 agosto 2012 e successive modifiche e integrazioni, è in possesso del previsto titolo di specializzazione, nonché qualora stia frequentando l’apposito corso di formazione; è fatto salvo quanto previsto all’ultimo periodo del successivo art. 5 comma 6.

Posso chiedere utilizzazione su sostegno senza possedere il titolo?

In un solo caso.

Si tratta dei docenti appartenenti a ruoli, posti o classi di concorso in esubero, che richiedano l’utilizzazione su posti di sostegno, nell’ambito del ruolo di appartenenza, anche se privi del titolo di specializzazione, nella provincia nei limiti dell’esubero.

È possibile chiedere l’utilizzazione in altra classe di concorso o per altro grado di scuola?

Solo per i docenti che, pur non essendo soprannumerari, appartengono a classi di concorso o posti in esubero nella provincia i quali sono utilizzati, a domanda, nei limiti dell’esubero, in altra classe di concorso o posti anche di grado diverso di istruzione per i quali siano in possesso del titolo valido per la mobilità professionale (abilitazione/idoneità per la classe di concorso richiesta).

Sono un docente titolare su posto di sostegno. Posso presentare domanda di utilizzazione su posto comune?

No.

Anche qualora il docente abbia superato il vincolo quinquennale, non può chiedere posto normale con domanda di utilizzazione.

I docenti titolari su posto comune che altre tipologie di utilizzazioni possono richiedere?

I docenti di scuola primaria, in possesso del titolo per l’insegnamento della lingua straniera, che chiedono di essere utilizzati su posto di lingua straniera, nella scuola di titolarità o in altra scuola, nel caso in cui nella propria non vi siano posti disponibili.

I docenti titolari su insegnamento curriculare possono chiedere di essere utilizzati su posti istituiti presso le strutture ospedaliere o presso le istituzioni carcerarie nonché sulle sedi di organico dei C.P.I.A.

Ho dei vincoli per quanto riguarda le preferenze da inserire nella domanda?

No.

L’utilizzazione su posto di sostegno, se in possesso del titolo, o nei casi previsti per esempio per il posto di lingua inglese, carceri, ospedali e CPIA, è possibile chiederla in qualunque scuola della provincia (nei casi della lingua inglese e del sostegno anche nella propria scuola di titolarità).

Sono un docente perdente posto. Posso chiedere utilizzazione nella scuola di precedente titolarità?

Sì.

I docenti trasferiti quali soprannumerari a domanda condizionata ovvero d’ufficio senza aver presentato la domanda nello stesso anno scolastico o nei 9 anni scolastici precedenti che chiedono di essere utilizzati come prima preferenza nell’istituzione scolastica di precedente titolarità e che abbiano richiesto in ciascun anno dell’ottennio il trasferimento anche nell’istituzione di precedente titolarità.

Per l’a.s. 2019/2020 può produrre domanda di utilizzazione il personale che sia stato trasferito d’ufficio o a domanda condizionata per l’a.s. 2011/2012 e successivi.

Ho una precedenza?

Sì.

Bisogna inserire la scuola di ex titolarità nella apposita casellina delle precedenze (art. 8 comma 1 punto II).

Come devo esprimere le preferenze?

Bisogna inserire come prima preferenza la scuola di precedente titolarità. Dopo l’espressione di tale preferenza è possibile indicare, in subordine, le scuole del comune (o del distretto sub-comunale) che comprende la scuola di precedente titolarità o, qualora non esistano posti richiedibili in detto comune, le scuole del comune viciniore, nel rispetto delle relative tabelle. Eventuali ulteriori preferenze relative a scuole di altri comuni devono essere indicate solo dopo le precedenti.

L’indicazione dell’intero comune (o distretto sub comunale) di ex titolarità è obbligatoria (anche nel caso di comuni in cui esista una sola scuola) solo ove si intenda esprimere preferenze (sia di singola scuola, sia sintetiche) per altro comune. La mancata indicazione della preferenza sintetica del comune o distretto sub-comunale di ex titolarità (nel caso si esprimano preferenze anche per altri comuni) annulla le preferenze puntuali e/o sintetiche relative ad altri comuni. Pertanto, in tali casi, saranno prese in considerazione solo le preferenze relative al comune di ex titolarità.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia