Ustica, riapre la scuola senza Ata e docenti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La scuola di Ustica, rimasta chiusa perché senza il numero di personale docente e Ata sufficiente, si avvia a riaprire, grazie all’intervento dell’Assessorato della Regione Sicilia.

Il governo è particolarmente attento e vicino ai problemi della scuola di Ustica ed opera per il sollecito superamento dei disagi patiti dagli alunni e giustamente lamentati dalle loro famiglie” ha spiegato l’assessore regionale all’istruzione, Roberto Lagalla, al Giornale di Sicilia.

Avevamo riferito che la motivazione per cui l’inizio anno scolastico a Ustica è stato difficile è che non si trova il personale disposto a trasferirsi nell’isola.

Appena pervenuta la segnalazione l’Assessorato, anche su impulso del Presidente della Regione Nello Musumeci, ha provveduto a sollecitare l’intervento dell’Ufficio Scolastico Regionale ed ha richiamato l’amministrazione comunale di Ustica ad assicurare con proprio personale, ove possibile, la temporanea supplenza delle figure tecnico- ausiliari mancanti. Con soddisfazione, apprendiamo oggi, attraverso le assicurazioni forniteci dalle istituzioni preposte, che l’attività scolastica si avvia a riprendere regolarmente” ha concluso l’assessore.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione