In Piemonte coperto il 100% dei posti di sostegno e assegnate le supplenze. Niente “balletti degli insegnanti”

Stampa

comunicato USR Piemonte – L’anno scolastico 2017/2018, come annunciato nella conferenza stampa dello scorso 8 settembre, ha registrato un incremento significativo di posti rispetto a quelli che hanno funzionato nel 2016/2017

Un numero rilevante di questi (1764) è stato occupato da docenti che hanno conquistato il ruolo per avere vinto il concorso ordinario o per essere stati inseriti in posizione utile nelle c.d. GAE (in Piemonte ormai pressoché esaurite) e sono regolarmente in classe dal primo giorno di scuola.

Sui restanti 10.000 posti, da affidare con contratto a tempo determinato fino al 31 agosto e/o fino al termine delle attività didattiche (30 giugno), sono in corso le operazioni di conferimento delle supplenze che si stanno concludendo in tutte le province della Regione in tempi da record, rispetto agli ultimi due anni scolastici.

Se si eccettuano le province più complesse di Torino e Cuneo, che dovrebbero terminare entro la giornata di domani 22 settembre, salvo eventuali code da mettere in conto per l’elevato numero di docenti aspiranti coinvolti (non oltre martedì della prossima settimana), la situazione al momento registra la conclusione di tutte le operazioni di conferimento di supplenza da parte degli uffici di Alessandria, Asti, Biella, Novara, Verbano Cusio Ossola e Vercelli, e delle rispettive scuole polo.

Il dato che vale la pena rimarcare da subito, prima di scendere nel dettaglio, riguarda la copertura dei posti di sostegno, che raggiunge il 100% sia nelle scuole dell’infanzia e primaria delle province di Asti e Novara, sia in quelle dell’istruzione secondaria di primo e secondo grado delle province di Alessandria, Biella, Novara, VCO e Vercelli.

Si tratta di un risultato fortemente voluto che testimonia il nostro costante impegno a garantire, con tutti i mezzi necessari, pari opportunità agli studenti disabili, sostenendo l’azione delle scuole per una didattica inclusiva che accoglie tutti e non trascura nessuno.

Di seguito si riporta il dettaglio riferito ai posti comuni e di sostegno delle operazioni concluse nelle suddette province:

  • Alessandria: disponibilità 941/ supplenze assegnate 726, per una percentuale di posti coperti pari al 77,15 %;
  • Asti: disponibilità 554/ supplenze assegnate 351, per una percentuale di posti coperti pari al 66,35 %;
  •  Biella: disponibilità 629/ supplenze assegnate 557, per una percentuale di posti coperti pari al 88,55 %;
  • Novara: disponibilità 1193/ supplenze assegnate 1034, per una percentuale di posti assegnati pari al 86,67 %;
  • VCO: disponibilità 705/ supplenze assegnate 662, per una percentuale di posti assegnati pari al 93,90 %;
  •  Vercelli: disponibilità 778/ supplenze assegnate 703, per una percentuale di posti assegnati pari al 90,35 %.

Questo, dunque, il quadro delle operazioni di competenza degli uffici e delle scuole polo. I posti che non è stato possibile conferire in questa fase, insieme agli spezzoni di organico pari o inferiori alle 6 ore, sono stati assegnati da subito ai dirigenti scolastici interessati, che stanno provvedendo a completare la fase di loro competenza attingendo dalle proprie graduatorie di istituto e dagli eventuali elenchi aggiuntivi di candidati che hanno comunicato la propria disponibilità al conferimento di contratti di supplenza (c.d. “messa a disposizione”).

Si può quindi affermare che i famigerati “balletti” degli insegnanti che cambiano e si alternano nelle classi nel corso dei primi mesi dell’attività didattica, quest’anno non si verificheranno. Il risultato è merito della iniziativa della Ministra Valeria Fedeli che ha fortemente voluto una significativa anticipazione della conclusione di tutte le operazioni propedeutiche all’assegnazione dei docenti alle classi. U

n merito che deve essere esteso alle istituzioni scolastiche, ai loro dirigenti, e soprattutto, al lavoro silenzioso e produttivo delle segreterie che, nel periodo estivo, hanno garantito la regolare pubblicazione delle nuove graduatorie di istituto.

In questo gioco di squadra è stato altresì fondamentale lo spirito di servizio, il senso dello Stato e l’impegno di tutti i dirigenti e i funzionari degli uffici centrali e periferici dell’USR e la stretta collaborazione con i responsabili delle scuole polo. Sarà cura di questa Direzione generale informare gli organi di stampa sui risultati finali e conclusivi di tutte le operazioni.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata