Usr Lombardia: no caos o falle nelle nomine in ruolo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

USR Lombardia – Con riferimento a notizie di stampa e comunicati che parlano di caos e falle in merito alla procedura di assegnazione delle nomine degli insegnanti, l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia precisa che le operazioni di nomina a tempo indeterminato dei docenti stanno avvenendo secondo quanto fissato dalle procedure amministrative e che, ad oggi, non sono state riscontrate criticità. Dunque nessun caos e nessuna falla.

La nomina in ruolo degli insegnanti viene effettuata tramite la piattaforma Sigeco a cui ciascun docente aspirante al ruolo è stato invitato ad accreditarsi per poter esprimere la propria volontà di accettare l’eventuale proposta di assunzione. La piattaforma permette inoltre, sempre per ciascun docente, di poter esprimere la scelta, anche in ordine di preferenza, degli ambiti territoriali di interesse ai fini dell’assunzione.

La mancata indicazione di uno o più ambiti territoriali corrisponde “inderogabilmente alla definitiva ed irrevocabile rinuncia all’eventuale nomina sui posti che dovessero risultare disponibili presso tali ambiti”, così come si può leggere nell’informativa on line che accompagna i moduli per l’opzione e a cui si deve dare primariamente il consenso per poter proseguire con la procedura informatizzata.

In sintesi, ciascun docente trova tutte le informazioni necessarie durante la compilazione della domanda. Va segnalato inoltre che questo Ufficio Scolastico Regionale, anche in vista delle procedure di nomina in ruolo, ha provveduto alle dovute informative e preventive informazioni sindacali. L’Ufficio Scolastico Regionale ha costantemente avvisato gli utenti sulla procedura informatizzata sin dal 23 luglio scorso, ancora prima del decreto di autorizzazione dell’Amministrazione centrale al contingente delle nomine in ruolo.

Versione stampabile
anief
soloformazione