USR Campania non pubblica GM rettificata e abbiamo perso il ruolo. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Luigi Margiotta – Spett. Redazione Orizzontescuola,
Vi scrivo per metterVi a conoscenza della situazione che si è creata all’Usr Campania riguardo alla pubblicazione delle graduatorie di merito rettificate delle classi di concorso B020 e B021.

Io ed altri docenti Itp abbiamo sostenuto e superato le prove suppletive relative alle classi di concorso B020 e B021 per varie regioni (procedura concorsuale gestita dalla regione Campania), e siamo in possesso di sentenza definitiva del Tar Lazio (n. 8172/2017).
Le due procedure concorsuali sono terminate il 14 e il 19 luglio e le commissioni hanno terminato il loro lavoro il 20 e 21 luglio (come affermato dai presidenti delle due commissioni).Quindi le graduatorie sono pronte e ferme all’Usr Campania in attesa di pubblicazione.
Alcuni di noi con i punteggi ottenuti hanno superato i vincitori in graduatoria, ma purtroppo non essendo stata rettificata la graduatoria non hanno potuto partecipare alle immissioni in ruolo, e si sono visti scavalcati dai concorrenti delle vecchie graduatorie (concorrenti che dopo la rettifica non entreranno nemmeno nel 10%) e dagli elenchi graduati delle due classi di concorso.
In alcune regioni non essendo presenti né graduatorie né candidati per tali classi di concorso i posti destinati alle immissioni in ruolo sono stati usati per compensare l’immissioni in ruolo di altre classi di concorso.
Noi candidati abbiamo provato a contattare i vari Usr coinvolti, le direzioni, gli uffici competenti, ma nessuno ci ha dato risposta; siamo andati anche presso gli uffici dell’Usr ma non ci hanno fatto sapere nulla.
Nonostante vincitori, siamo trattati da perdenti e il nostro posto è stato “usurpato” da chi non se lo meritava.
Ora siamo in attesa della graduatoria, che secondo alcune indiscrezioni da parte di alcuni dipendenti dell’Usr in via ufficiosa, uscirà ad anno scolastico avviato in modo da far prendere la nomina giuridica ed economica a tali docenti senza avere problema di rescissione del contratto.
Noi saremmo costretti ad avviare un ricorso, sostenendo spese legali e a non lavorare come docenti per quest’anno , solo per avere un diritto che ad altri concorrenti di altre regioni è stato dato senza se e senza ma; sempre con la speranza che l’anno prossimo ci saranno i posti e le risorse finanziarie per le immissioni in ruolo nelle nostre classi di concorso, il tutto prima della perdita di validità delle graduatorie di merito.
In attesa di un Vostro riscontro
Distinti saluti

Versione stampabile
anief
soloformazione