Uso smartphone in classe e video lezioni, da venerdì un gruppo di lavoro ministeriale per studiare come. Cosa ne pensi?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Gli smartphone sbarcano in classe, a deciderlo il Ministero dell’istruzione che sdogana il mezzo fino ad oggi vietato nelle classi, ma solo a scopi didattici.

Ma come? A riflettere sull’utilizzo di smartphone, videolezioni e hi-tec in generale per uso didattico sarà una apposita commissione ministeriale che si insedierà venerdì prossimo.

Si punterà sulla didattica innovativa ed entro 45 giorni sarà elaborato un piano di buone pratiche perché diventino esempio per tutti.

Dalle video-lezioni elaborate dagli stessi docenti fruibili dagli studenti tramite i loro device, alla possibilità per gli studenti di postare video su appositi canali youtube.

Ma anche app didattiche che misurano la caduta libera degli oggetti o che permettono di elaborare contenuti multimediali.

Una vera e propria rivoluzione digitale che mira a modificare radicalmente il modo di fare didattica.

Cosa ne pensi?

Versione stampabile
anief
soloformazione