Uscita da scuola e consegna studenti ai genitori, docenti non sono responsabili. Non c’è norma a riguardo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

A difendere questa tesi, Giuseppe Mantica (avvocato cassazionista) che oggi scrive un articolo su ItaliaOggi.

Secondo l’avvocato, non esiste una norma che stenda al di fuori dei limiti spazio-temporali la custodia degli studenti da parte del personale docente ed ATA.

Insomma, una volta fuori dai locali della scuola e dai cancelli di pertinenza, la scuola no avrebbe alcuna responsabilità

L’avvocato cita anche l’art. 2048 del codice civile che esclude la responsabilità del precettore per situazioni nelle quali è impossibile impedire il fatto e limita al tempo in cui i discenti sono sotto la sua vigilanza.

Laddove il tempo in questione, sempre secondo l’avvocato, è quello delle ore di lezione, citando la sentenza n. 3081 del 2015.

Quindi, tutto un equivoco? Probabilmente sì, se è vero quanto scriva Mantica, che parla anche della sentenza della Corte di Cassazione da cui tutto è partito.

Alla base della condanna c’è il regolamento d’istituto della scuola, nel quale si esplicitava in modo chiaro come gli studenti dovessero essere consegnati ai genitori

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione