USB, il Governo stralci l’articolo ammazzaprecari dal DL 101

WhatsApp
Telegram

USB – Si apra seria discussione su stabilizzazione. Il Parlamento sta riuscendo nella difficilissima impresa di peggiorare una norma di per sé inaccettabile come il decreto 101”, attacca Cristiano Fiorentini, dell’Esecutivo nazionale USB Pubblico Impiego.

USB – Si apra seria discussione su stabilizzazione. Il Parlamento sta riuscendo nella difficilissima impresa di peggiorare una norma di per sé inaccettabile come il decreto 101”, attacca Cristiano Fiorentini, dell’Esecutivo nazionale USB Pubblico Impiego.

Prosegue Fiorentini: "L’assurdo balletto di emendamenti e contro emendamenti al quale stiamo assistendo è la conferma che dentro le politiche imposte dall’Europa non ci sono spazi per difendere i diritti dei lavoratori e dei
precari".

“Il Governo prenda atto che quel decreto produrrà danni irreparabili ai lavoratori precari e alle amministrazioni nelle quali questi operano – ammonisce il dirigente USB – e stralci l’art.4 per aprire una discussione seria, non su proroghe e licenziamenti, ma sulla stabilizzazione di questo personale, indispensabile a istituzioni fondamentali del nostro Paese come gli enti di ricerca, gli asili nido e le scuole dell’infanzia, le università, ed altro”.

Conclude Fiorentini: "L’USB, dopo aver portato questi contenuti nello sciopero generale del 18 ottobre scorso, continuerà nella costruzione di un movimento di lavoratori precari,  che combatta la precarietà e che nel
Pubblico Impiego ha come solo ed unico obiettivo la stabilizzazione per tutti".

WhatsApp
Telegram

A luglio, in tutta Italia, partecipa ai nuovi “Workshop formativi: pensare da dirigente scolastico” organizzati da Eurosofia