Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Usare la LIM con OpenBoard, software gratuito open-source

WhatsApp
Telegram

Chi utilizza una LIM per fare didattica conosce probabilmente il termine software autore, ovvero un programma che viene utilizzato in ambito didattico per la realizzazione di lezioni interattive.

Tutti i produttori di lavagne multimediali fornisco i propri prodotti con un’applicazione di questo genere con una licenza di tipo proprietario. Tuttavia esistono anche alternative open source gratuite.

La più conosciuta soluzione di software libero per le LIM è Open-Sankorè, un potente e versatile programma autore che permette di essere utilizzato su qualsiasi dispositivo.

Purtroppo, anche se l’applicazione è ancora disponibile online e scaricabile, da dicembre 2014, data dell’ultimo rilascio, il progetto è fermo e non più sviluppato.

D’altra parte, grazie proprio al fatto che Open-Sankoré è un software open source, un gruppo di sviluppatori ha potuto riprendere il codice sorgente e dare vita ad un nuovo progetto.

OpenBoard è tecnicamente un fork, un derivato della versione 2.0 di Sankoré, che al momento attuale riprende chiaramente gran parte dell’interfaccia grafica e molte delle funzionalità che erano presenti nel progetto originale.

Tutti gli utenti di Open-Sankoré non avranno nessuna difficoltà ad utilizzare questo nuovo applicativo e potranno aprire inoltre le lezioni che avevano già realizzato con il programma precedente.

Questo software, disponibile per Windows, OSX e Linux, offre la possibilità di realizzare contenuti con commenti e disegni, importare animazioni flash, immagini, audio e video, includere documenti esistenti in formato PDF. Dispone di un ricco archivio di widget che permettono ad esempio di integrare pagine Wikipedia, Google Maps e OpenStreetMap, Note, Calcolatrice, Dizionari, e molto altro ancora. Integra inoltre un browser interno, che ci consente quindi di visualizzare siti web senza dover uscire dal programma.

OpenBoard, come gli altri software della stessa categoria, è in grado di gestire le diverse fasi di una lezione e di essere utilizzato naturalmente con il doppio schermo (PC e LIM).

E’ presente una sezione “Documenti” dove vengono archiviate tutte le lezioni realizzate, con la possibilità di organizzarle in cartelle. Tutti i lavori creati possono essere esportati nel formato PDF o in quella nativo UBZ, quest’ultimo già presente in Open-Sankorè.

Lo sviluppo di OpenBoard sta procedendo molto velocemente e i più curiosi possono tenere monitorato l’avanzamento lavori tramite lo spazio dedicato su Git, dove sono disponibili tutti i codici sorgente del software.

Attualmente, da quanto è indicato sul sito ufficiale, il software viene mantenuto dal Dipartimento d’Istruzione (DIP) del cantone di Ginevra, in Svizzera. Recentemente si è unita nello sforzo di sostenere il progetto, fornendo contributi logistici e finanziari, l’Università di Losanna. Partner molto importante in quanto quest’ultima aveva sviluppato il software Uniboard, da cui derivava lo stesso Open-Sankorè.

Il futuro per OpenBoard sembra quindi roseo, in quanto gli attuali manteiner sono intenzionati a costituire un ente senza scopo di lucro che sostenga e gestisca in modo continuativo il lavoro. Questa mossa, già utilizzata per altri importanti progetti open source e che speriamo venga fatta al più presto, darà sicuramente stabilità e slancio a questo potente software autore.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia. Scopri la nuova promozione natalizia: “Calendario dell’avvento”