Uova e pietre contro il Ministro? “Notizia amplificata, non mi hanno lanciato pietre”

WhatsApp
Telegram

red – Smentisce tramite Twitter, la Carrozza, sul presunto lancio di uova e pietre contro la sua automobile, in occasione della visita presso l’Università della Calabra. La solita necessità di sensazionalismo della stampa.

red – Smentisce tramite Twitter, la Carrozza, sul presunto lancio di uova e pietre contro la sua automobile, in occasione della visita presso l’Università della Calabra. La solita necessità di sensazionalismo della stampa.

Lanci di agenzia (e non di pietre) e articoli di quotidiani hanno dipinto una aggressione nei confronti del Ministro con lanci di uova e pietre da parte di studenti contestatori che manifestavano per il diritto allo studio e contro la precarietà.

C’è la mania da parte di molti giornalisti di dipingere scenari di guerriglia, anche quando non ce ne sono neppure i presupposti. Necessità di fare sensazionalismo, in un mondo in cui le notizie corrono e l’attenzione è rivolta a chi urla di più.

Questa volta, però, la notizia è stata smentita dalla diretta interessata, dal Ministro in diretta tweet:

  • Sto tornando dalla università della Calabria e posso assicurare che nessuno studente mi ha lanciato uova o pietre contro la macchina
  • volevo solo dire che la notizia è stata amplificata troppo non mi hanno lanciato pietre
  • non mi hanno lanciato niente e ho parlato con loro faccia a faccia

Questo il commento ancora leggibile dalla pagina personale della Carrozza

Un quarto Tweet ha, invece, riguardato una riflessione sulle modalità di manifestare e sulla necessità di dialogo, abilmente utilizzata dal alcune agenzie, a seguito del presunto lancio di uova e pietre.

  • Gli studenti devono manifestare in modo non violento e spiegare le loro ragioni in modo comprensibile. Bisogna recuperare il dialogo.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur