Uno studente su 5 delle scuole superiori legge male o in modo incerto. Indagine OCSE-PISA

WhatsApp
Telegram

Il 20% dei quindicenni italiani non sa leggere correttamente e ha difficoltà a leggere pagine di giornale o brani scolastici, commettendo errori e leggendo in modo incerto, troppo lento o troppo veloce.

Come segnala La Repubblica, l’Ocse ha indagato sulle competenze di lettura dei quindicenni di tutto il mondo attraverso il programma Pisa e ha pubblicato un rapporto nel 2020 sulle capacità di lettura fluenti. Secondo l’Ocse, prima che gli studenti diventino lettori esperti, devono diventare lettori fluenti, in modo da dedicare la loro attenzione e i loro sforzi a compiti di comprensione di livello superiore.

Tuttavia, solo il 79,2% dei quindicenni italiani legge in modo fluente, a differenza dei paesi come Germania, Francia e Finlandia, che si collocano intorno all’86-89%. Ciò potrebbe essere la ragione per cui quasi il 23,3% degli adolescenti italiani ha difficoltà a comprendere un testo scritto. Questo prerequisito è fondamentale per orientarsi in una società sempre più complessa.

Anche i risultati dei test Invalsi dell’anno 2022 mostrano che più di un terzo degli studenti del secondo anno della scuola superiore italiana ha un livello di competenze in lettura al di sotto del livello accettabile e il 12,5% di questo gruppo ha un livello di competenze in lettura paragonabile a quello di un ragazzino di prima media.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Corso online per il superamento della prova scritta e orale: promozione Eurosofia a soli 70€