Università. Sant’Anna e la Normale tra le prime 200 migliori del mondo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il «Times higher education» ha stilato la lista delle 200 migliori università del mondo, tenendo conto di qualità dell’istruzione, livello della ricerca, apertura all’internazionalizzazione, numero di studenti stranieri, competenza dello staff, servizi, rapporti con le imprese.

Le prime dieci posizioni del nuovo ranking del Times Higher education sono occupate dai più noti atenei inglesi, Oxford e Cambridge le prime due, seguono Standford, Mit, Harvard, Princeton, Imperial college di Londra, Chicago e l’Eth di Zurigo. Il quattordicesimo ranking del Times conferma anche l’avanzata delle università cinesi: sono ben sette nelle prime 200, di cui 2 tra le prime 50, con Pechino (27°), seguita dalla Tsinghua university (30°). L’ateneo asiatico più in alto in classifica resta quello di Singapore che sale al 22esimo posto. L’Europa ora ha sette istituti nella top 30, mentre l’Asia ne ha tre (l’anno scorso erano dieci contro due). L’Europa mantiene il primato nella top 200 con 101 università.

Tra le prime 200 università del mondo ci sono solo due atenei italiani: la Normale di Pisa (184esima) e la Scuola Superiore Sant’Anna (155esima). Solo la Spagna, tra i big europei, piazza come noi solo due atenei nella top 200, la Germania arriva a quota 17 con il Lmu di Monaco al 34esimo posto. Molto bene anche le università d’Olanda con 9 università (Amsterdam è 59esima) tra le prime 200. Sono invece sei gli atenei francesi nel nuovo ranking del Times: il più in alto in classifica è Parigi al 72esimo posto.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione