Università, Pittoni (Lega): tempi lunghi per costo standard senza incremento fondi

di redazione

item-thumbnail

“Nel 2021 andrà a regime la quota premiale (30%) del Fondo di finanziamento ordinario del sistema universitario, prevista dalla nostra riforma.

Anche se c’è ancora da lavorare sui parametri di valutazione, questo è per noi motivo di grande soddisfazione.

Ancora lungo, invece, il percorso del costo standard per studente che dovrà coprire il restante 70%, ma che per legge può aumentare soltanto da un minimo del 2% a un massimo del 5% l’anno, fino a sostituire integralmente la quota storica.

Un’accelerazione senza risorse aggiuntive, infatti, può creare improvvide sperequazioni accentuando la crisi di alcuni atenei, visto che il Fondo di finanziamento ordinario copre in particolare spese di personale.

I tempi per centrare l’obiettivo di un trattamento equanime delle università, sono quindi legati a un adeguato incremento delle risorse assegnate dallo Stato, ferme ormai da un decennio».

Lo dichiara il senatore Mario Pittoni, presidente della commissione Cultura a palazzo Madama e responsabile Istruzione della Lega.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione