Università, Manfredi: “A lezione con la mascherina, gli studenti non sono bimbi, confido nella loro responsabilità”

In un’intervista a La Repubblica, il ministro dell’Università, Gaetano Manfredi, parla in merito alla ripartenza dell’anno accademico con le aule piene a metà per garantire il distanziamento

“Questo è il massimo che si può fare oggi – spiega Manfredi – la ripresa dell’attività didattica non poteva prescindere  dalla necessità di convivere con la pandemia. Ci sono università  prestigiose come quelle inglesi e Harvard che continueranno con le  lezioni a distanza. Noi abbiamo raggiunto un equilibrio tra l’esigenza della riapertura e la sicurezza. L’università ripartirà con le aule  tutte piene”.

La mascherina sarà obbligatoria per gli studenti anche durante le lezioni: “Non sono bambini – dice Manfredi – ma ragazzi già adulti, possono sopportare il dispositivo. Confidiamo nel loro senso di responsabilità. Questo ci consente di poter garantire la massima  sicurezza in aula. Per decomprimere l’affollamento l’indicazione che  diamo agli atenei è anche ad estendere la durata dell’attività  didattica dalla mattina alla sera e al sabato”.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia