Università, LinK: diritto studio a rischio per mancanza risorse. Governo trovi soluzione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato Link Coordinamento Universitario – I prossimi giorni saranno probabilmente gli ultimi per discutere e approvare all’interno del PDL 4444, cosiddetta “Manovrina”, gli emendamenti bocciati dal Governo Venerdì scorso, a causa di mancanza di copertura economica, e necessari per normare il regime IVA degli Enti del Diritto allo Studio Universitario e per inserire una sanatoria riguardante la restituzione delle detrazioni svolte dagli Enti prima dell’entrata in vigore della suddetta legge, richiesta dall’Agenzia delle Entrate attraverso salatissime multe.

La mancata approvazione comporterebbe la chiusura di mense e residenze, il taglio dei servizi e la riduzione delle borse di studio in molte Regioni.

“Pretendiamo che il Governo torni sui suoi passi e trovi immediatamente una soluzione!- dichiara Andrea Torti Coordinatore di Link Coordinamento Universitario – “E’ inaccettabile che una questione che tocca in maniera così diretta gli studenti venga trattata come una questione prettamente economica. Esigiamo risposte e per questo iniziamo oggi a mobilitarci da nord a sud del Paese”

Già da oggi e per i giorni a seguire sono previste mobilitazioni, azioni e momenti di discussione in molti Atenei italiani, a partire proprio dalla Toscana dove Mercoledì si discuterà negli organi preposti della chiusura del bilancio e dei tagli da attuare a seguito degli accertamenti dell’Agenzia delle Entrate.

“Inizieremo oggi da Pisa dove dopo le azioni mattutine nel pomeriggio si svolgerà un’assemblea pubblica, domani sarà la volta del presidio a Siena, mentre Mercoledì verranno fatte azioni di sensibilizzazione in molte Università: Roma, Torino, Trieste, Udine, Bari, Bologna, Firenze. Questo è solo l’inizio- conclude Torti- o verranno rimessi in discussione gli emendamenti o il Governo dovrà farsi carico di aver messo a rischio la possibilità di studiare per molte studentesse e molti studenti! Non abbiamo intenzione di farci prIVAre del Diritto allo Studio!”

LINK – Coordinamento Universitario

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare