Università. Link: Abolire il numero chiuso a studi umanistici, mobilitiamoci con i docenti

LINK – “Condanniamo con forza la scelta del Rettore Vago di ricorrere al Consiglio di Stato, a maggior ragione in quanto lascia le future matricole dei corsi di laurea umanistici nella più totale incertezza; spiace considerare come ad una politica di chiusura dell’università pubblica si affianchi un’assoluta assenza di considerazione nei confronti di centinaia di studenti.” dichiara Serena Vitucci, rappresentante di Link – Studenti Indipendenti a Lettere, che continua: “invitiamo tutti ad un’assemblea aperta venerdì 8 settembre alle ore 14 e 30 presso la Facoltà di Studi Umanistici della Statale, studenti, docenti e future matricole, per fare chiarezza e capire insieme come si è arrivati a questo punto. Il numero chiuso è illegittimo e deve essere eliminato qui in Statale come altrove, la risoluzione dei problemi deve passare attraverso un rifinanziamento di tutta l’università.”

“Tagli ai finanziamenti e blocco delle assunzioni si sono fatti sentire in tutti gli Atenei portando all’inserimento del numero chiuso in centinaia di corsi di laurea per la mancanza di aule, risorse e docenti. Questa sentenza obbliga a ribaltare il paradigma, il numero chiuso va abolito, servono assunzioni e finanziamenti per garantire il diritto costituzionalmente sancito di accedere ai gradi più alti degli studi.
E’ necessario che ai nostri Atenei si restituisca la dignità e il ruolo sociale perso, ci mobiliteremo, a partire dalle prossime settimane, insieme ai docenti in sciopero. Il primo appuntamento è l’assemblea convocata dai rappresentanti di Link-Studenti Indipendenti Statale per venerdì 8 settembre alle 14.30 presso la Facoltà di Studi Umanistici” dichiara Andrea Torti, coordinatore nazionale di Link – Coordinamento Universitario.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia