Università. Mille euro per un dottorando sono pochi, euro parlamentari chiedono aumento

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Un nutrito gruppo di europarlamentari è intervenuto sulla questione dell’importo delle borse di studio.

Gli europarlamentari (48  su 74), tra cui Lara Comi, Alessandra Mussolini, Matteo Salvini,  chiedono alla Fedeli che il predetto importo venga incrementato, come riferito dal Corriere delle Alpi.

I dottorandi hanno, da parte loro, lanciato un appello, affinché l’importo delle borse di dottorato venga adeguato ai più alti importi europei.

Ricordiamo che l’attuale borsa corrisponde ad un importo di mille euro mensili.

Giulio Formenti, rappresentante dei dottorandi nel Senato accademico dell’università di Milano, ha sottolineato il fatto che l’incremento della borsa di dottorato è di fondamentale importanza per far crescere nel nostro Paese il settore della ricerca.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione