Università. Cattedre Natta, CdS: nomina governativa presidenti commissione costituisce “vulnus” all’autonomia degli Atenei

di redazione
ipsef

Continuano a far discutere le cosiddette “cattedre Natta”, il cui nome deriva dal premio nobel italiano per la chimica.

Ricordiamo che si tratta di cattedre a “chiamata diretta”, la cui scelta spetta a delle commissioni presiedute da Presidenti di nomina governativa.

Il DPCM sulle citate cattedre ha ottenuto la scorsa settimana il benestare del Consiglio di Stato, sebbene con diverse osservazioni, prima fra tutte quella sulla nomina dei Presidenti di commissione, definita dai giudici di Palazzo Spada ” un vulnus” all’autonomia del mondo accademico, che non è stato reso partecipe nella stesura del decreto e nei processi di valutazione.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione