Università, Cangemi (PCI): in Sicilia negati alloggi e borse di studio

Stampa

comunicato PCI – “Migliaia di studenti dell’Università di Catania si vedono negati alloggi e borse di studio cui avevano diritto. Siamo di fronte ad un gigantesco e vergognoso attacco al diritto allo studio per fasce sempre più ampie di giovani siciliani” -ha dichiarato Luca Cangemi, responsabile nazionale scuola e università del PCI.

“Piove sul bagnato. L’ateneo catanese che da anni vede assottigliarsi i suoi studenti rischia di deperire oltre il limite di guardia, di perdere completamente quella funzione di essenziale punto di riferimento per una vasta area della Sicilia che ha storicamente avuto. La nostra terra continua a perdere risorse intellettuali decisive. Intere generazioni sono di fatto costrette all’emigrazione.

Il silenzio o la minimizzazione di questi problemi sono inaccettabili. Facciamo appello ad una immediata mobilitazione per difendere il diritto allo studio, per battere orientamenti politici irresponsabili che stanno distruggendo l’Università e, con essa una parte di futuro”. -ha concluso Cangemi.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur