Scienze formazione primaria, più posti da Bari a Napoli

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Il Miur ha ritenuto opportuno accogliere integralmente l’offerta formativa comunicata dalle Università per l’anno accademico 2016/2017, accettando le richieste di ampliamento dell’offerta formativa delle Università degli studi di Bari, di Cagliari e Suor Orsola Benincasa di Napoli e autorizzando l’accreditamento del corso di laurea in Scienze della formazione primaria lm 85-bis presso l’Università degli studi di Bergamo, avvicinandosi in tal modo il più possibile al fabbisogno complessivo di insegnanti occorrente a livello nazionale”.

È la risposta del Miur, mercoledì scorso in commissione Cultura alla Camera, alla richiesta oggetto di un’interrogazione Pd, a prima firma Manuela Ghizzoni, sull’istituzione di nuovi corsi di laurea in scienze della formazione primaria, per permettere agli atenei di presentare proposte di istituzione e accreditamento di nuovi corsi di primaria e rispondere così al fabbisogno di insegnanti nelle scuole primarie e nell’infanzia per l’anno scolastico 2016-2017.

Il Miur, per bocca della sottosegretaria alle Riforme Sesa Amici, ha segnalato che “il citato fabbisogno ammonta, per l’anno scolastico 2016-2017, a 6.399 posti, in linea con la programmazione dei posti adottata nell’anno accademico 2015-2016 e che l’offerta formativa comunicata dalle Università per l’anno accademico 2016-2017 ammonta a 6.210 posti”.

Il Miur ha evidenziato, infine, che “il test di ingresso al corso di laurea in Scienze della formazione primaria per l’anno scolastico 2016-2017 si è regolarmente svolto il 6 ottobre 2016 in tutte le Università del Paese” e che, perciò, i corsi saranno avviati – secondo quanto previsto in linea – con gli altri corsi di laurea.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione