Università: 100 borse di studio per studenti rifugiati e una Guida con oltre 12.300 borse in Italia e in Europa

di redazione

item-thumbnail

Trovare una borsa di studio è molto importante per potersi iscrivere all’Università e finanziare al meglio il percorso formativo e professionale dei giovani meritevoli.

Selezionare e diffondere notizie sui finanziamenti agli studi universitari è dunque una forma di orientamento molto importante. Una fonte di informazioni utilissima per farlo è la piattaforma European funding guide, che offre una panoramica delle borse di studio in Italia e in Europa: al momento sono attive ben 12.320 opportunità tra borse di studio e premi. Il portale è un vero e proprio motore di ricerca in cui potrete selezionare le opportunità per Paese, Livello di studio, campo di studi ecc.

. Anche su queste pagine vi segnaliamo spesso le opportunità che più si adattano alle esigenze dei neodiplomati e delle neodiplomate, come abbiamo fatto recentemente con le borse di studio di 5.000 euro per accedere ai percorsi formativi di eccellenza del Politecnico di Milano (scadenza 28 settembre) e le 40 borse di studio da 4.000 euro per neodiplomati che intendono iscriversi a Corsi di Laurea triennale in Matematica (scadenza 10 settembre.

Oggi vogliamo invece parlarvi di un’opportunità per studenti e studentesse con protezione internazionale che vogliono iscriversi una delle università italiane. La Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), il Ministero dell’Interno e l’ANDISU (Associazione Nazionale degli Organismi per il Diritto allo Studio Universitario) hanno assegnano 100 borse di studio per l’anno accademico 2018/2019 a titolari di status di rifugiati o beneficiari di protezione sussidiaria ottenuta entro il 16 luglio 2018. La domanda di partecipazione deve essere inviata entro 29 luglio 2018, quindi valutate se avete i requisiti richiesti e affrettatevi a cogliere questa opportunità di studiare in una delle Università italiane.

Versione stampabile
Argomenti: