Università. In Gran Bretagna il 37% degli studenti pentito dell’iscrizione: troppi debiti per la laurea, non ne vale la pena

WhatsApp
Telegram

Il 37% degli studenti universitari britannici prima o poi si pente di essersi iscritto: è il risultato di un sondaggio realizzato da Aviva, gruppo assicurativo, che ha indagato soprattutto lo stato d'animo e le aspettative dei giovani britannici.

Il 37% degli studenti universitari britannici prima o poi si pente di essersi iscritto: è il risultato di un sondaggio realizzato da Aviva, gruppo assicurativo, che ha indagato soprattutto lo stato d'animo e le aspettative dei giovani britannici.

Il motivo sono i costi altissimi delle rette, che costringono ad indebitarsi in maniera significativa.
L'università, nel Regno Unito, puo' costare fino a 9.250 sterline (circa 10.800 euro) l'anno solo di tasse di iscrizione, alle quali poi vanno aggiunte tutte le altre spese, dall'alloggio al mantenimento. Una cifra importante che porta i giovani a contrarre mutui spesso molto onerosi e dagli interessi raramente calmierati. 

Oltre al 37% di delusi, c'è anche un altro dato che fa riflettere: il 49% dei laureati pensa che avrebbe potuto raggiungere le stesse soddisfazioni lavorative e di stipendio anche senza andare all'università.

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro